“La sfida di Brescia sarà una partita importante, come tutte le altre. In Grosso c’è fiducia, il confronto è continuo: è riflessivo, ascolta e decide in base a quel che vede sul campo. Riteniamo sia l’uomo adatto per cogliere l’obiettivo”. Nessun toto-allenatore, per adesso, attorno al tecnico ex Bari. “Dopo il Brescia, il Palermo, il Benevento e il Pescara — ha dichiarato a La Gazzetta dello Sport il direttore sportivo dell’Hellas Verona, Tony D’Amico — sono grandi partite e ci daranno la misura del nostro valore”.