L’errore che ha spianato la strada alla Sampdoria ieri sera al Bentegodi è ancora sotto gli occhi di tutti. La partita dell’ex attaccante della Primavera dell’Hellas Verona, Mohamed Fares, impiegato ancora una volta come terzino sinistro da Delneri, è durata appena 28 minuti.

All’11’ la frittata: Fares cerca di anticipare il diretto avversario ma scivola e spiana così la strada alla Sampdoria che con Cassano ha campo aperto e raddoppia al Bentegodi chiudendo anzitempo la pratica Verona.

È notte fonda per Fares e poco prima della mezz’ora l’allenatore gialloblù lo richiama in panchina per fare posto a Gilberto.

Una doppia mazzata per l’ex bomber di Pavanel, costretto per ordini di scuderia a recitare un ruolo che più volte ha dimostrato di non avere propriamente nelle corde. L’errore ci sta vista anche la giovane età (classe 1996, ndr) ma tra i tanti indiziati, Fares pare proprio il meno colpevole.