Quanto accaduto ieri allo stadio San Vito-Marulla non era mai successo nel calcio professionistico italiano. Il direttore di gara designato per Cosenza-Hellas Verona, Fabio Piscopo della sezione AIA di Imperia, dopo il sopralluogo delle ore 17.15 con i capitani delle due squadre, ha deciso di rinviare la partita per impraticabilità del campo. Il fischio d’inizio era previsto alle ore 18, ma le condizioni del terreno di gioco (rizollatura finita venerdì notte alle ore 2, ndr) sono parse subito critiche. Ad un’ora dall’ipotetico calcio d’inizio, come Hellas Live Vi ha potuto documentare, non erano ancora state tracciate le righe del campo e posizionate le reti sulle porte. Senza dimenticare che le panchine erano delle semplici sedie. L’arbitro non ha dato l’ok per il regolare svolgimento della partita, risultato della ”sfida” che verrà omologato martedì dal Giudice Sportivo. Come già Vi abbiamo raccontato, si va verso lo 0-3 a tavolino, con ammenda e probabile punto di penalità al Cosenza. Anche questo, purtroppo, è lo stato del calcio in Italia.