“Risultato scritto lunedì? Naturale che si pensi, ma il calcio è strano. Mettiamola così: se il Verona battesse l’Inter farebbe qualcosa di fantascientifico. E anche prendere un punto sarebbe un mezzo miracolo. Ma finché non si gioca… L’Inter è da veritice, da scudetto non so. Pecchia? Per me è un allenatore preparato. Lasci che dicano: è uno bravo. Facile esserlo se sei alla guida dalla Juve, più dura farlo vedere quando devi salvarti – ha dichiarato Mario Corso a La Gazzetta dello Sport – L’Hellas avrebbe meritato un paio di punti in più. Restare in A è un’impresa, ma i giocatori per farcela ci sono. Come Pazzini. Mai toglierlo. Credo che Pecchia debba farlo giocare sempre: è fondamentale. E dopo c’è Bessa, che sta vivendo una fase di calo, ma che ha un gran talento”. Foto: zimbio