“È stata una giornata indimenticabile, ricca di tensioni ed emozioni, un obiettivo che apprezzeremo ancora di più col passare dei giorni. Siamo contenti di essere arrivati dove volevamo. Siamo partiti così forte che sembrava tutto scontato e si dava poco valore ai risultati del campo. Poi ci sono state le difficoltà ma mister Pecchia è stato eccezionale nello smaltire le scorie della retrocessione, è stato difficile ma questa piazza, unica, ci ha aiutato. A un certo punto la strada si è fatta in salita, ma abbiamo sempre lavorato con grande forza e metodo, e la società è stata brava e paziente. E alla fine siamo riusciti a raggiungere un traguardo importante con una squadra fatta di giocatori forti ma che non era scontato si immedesimassero in questa realtà della Serie B – ha dichiarato il vice allenatore dell’Hellas Verona, Nicola Corrent, a Radio Sportiva – Io ho avuto la fortuna di essere tifoso e capitano del Verona, e ora ho avuto questa la possibilità di realizzare un sogno: ringrazio mister e direttore sportivo. Ieri sera è stato un misto, essendo sia allenatore che tifoso, un’altalena di emozioni da condividere con tutto lo staff e gli addetti ai lavori”.