”Continueranno ad essere aperti supermercati e negozi di prima necessità, farmacia e parafarmacie. Rallentiamo il motore produttivo del paese ma non lo fermiamo. Dobbiamo continuare a rispettare tutte le regole, con pazienza e fiducia. È il momento più difficile dal secondo dopo guerra. L’emergenza sanitaria sta mutando in emergenza economica. Ma ci tengo a dire che lo Stato c’è, lo Stato è qui. Uniti ce la faremo” ha dichiarato alle ore 23.25 il premier Giuseppe Conte a reti unificate.