“Con il calcio italiano abbiamo fatto una figuraccia. Sono contento sia passato il messaggio, ma che il nostro intervento sia stato decisivo non deve essere motivo di vanto. Era necessario fare chiarezza a livello generale, senza fare differenze magari a distanza di pochi km. Adesso gli altri Paesi ci stanno venendo dietro” il commento a Libero del presidente del CONI, Giovanni Malagó.