Il presidente Maurizio Setti, a seguito dell’infondato reiterarsi di notizie in merito ad un suo presunto interessamento per l’acquisizione della società Ascoli Calcio, nega categoricamente di aver mai manifestato alcun interesse in tal senso e quindi di aver mai richiesto, a proprio nome o tramite professionisti di fiducia, informazioni in merito alla possibile acquisizione della suddetta società nell’ambito della procedura fallimentare pendente avanti il Tribunale di Ascoli; risulta, invece, che vi siano soggetti che illecitamente stiano spendendo i loro nomi richiedendo informazioni e dati, senza ovviamente alcun motivo ed autorizzazione.

Ciò doverosamente premesso, Maurizio Setti, Hellas Verona FC e l’avvocato Stefano Fanini, legale del club gialloblù, direttamente coinvolti a propria insaputa in quanto sopra descritto, riservandosi sin d’ora ogni tutela dei propri diritti nelle sedi a ciò preposte, diffidano ogni soggetto sta spendendo illegittimamente il loro nome, ad interrompere immediatamente tali comportamenti.

fonte e foto: hellasverona.it