Avremmo voluto regalare ai fratelli Veronesi e a tutti i Sampdoriani una grande festa, per celebrare il meraviglioso gemellaggio che ci lega, ma purtroppo, con tanta rabbia e delusione, annunciamo che non ci sarà nessuna festa, in quanto mancherà l’invitato principale. Si tratta dell’ennesima porcheria di un sistema alla deriva: Il divieto di seguire la propria squadra in trasferta a Genova, imposto ai nostri Fratelli Gialloblù, è semplicemente vergognoso. Anche i sassi sono a conoscenza del gemellaggio che ci lega da più di trent’anni, nato con i nostri padri, e che abbiamo intenzione di trasmettere ai nostri figli. Impedire a MIGLIAIA di persone, di entrambe le tifoserie, di vivere questa giornata di FESTA è veramente un gesto incomprensibile, nei contenuti e nella forma, perché quello che vogliono evitare in realtà non è la presenza dei tifosi scaligeri nel settore ospiti bensì il contorno: il pre ed il post partita, con tutto ciò che ne consegue: la festa e l’aggregazione. Per questo motivo chiediamo a tutti i tifosi Sampdoriani di portare allo stadio una sciarpa o un vessillo gialloblu, sia per esprimere solidarietà ai Fratelli Veronesi sia per riempire gli spalti con quei colori che qualcuno ha voluto arbitrariamente tenere fuori. PER SEMPRE GIALLOBLUCERCHIATI! BUTEI NON MOLLATE!