“La sconfitta allo stadio Arechi di Salerno è immeritata, abbiamo preso un gol che potevamo benissimo evitare. Bravo il loro attaccante comunque a trovare lo spazio nella nostra area per battere Silvestri. Sapevamo che ci aspettava una partita difficile ed un episodio ha cambiato la gara. Quando ho scoperto di partire dal 1’? Due ore prima della partita. Come sto? Da due settimane lavoro a pieno regime con la squadra, sono un po’ indietro ma sono contento di essere tornato a disposizione. Volevo iniziare in un altro modo questa stagione, ma gli infortuni fanno parte del gioco e ora sono pronto a dare il mio contributo – ha dichiarato Karamoko Cissè a Hellas Live – Contro la Salernitana, come ci ha detto il mister, ci è mancato il cambio di passo specie in attacco. Venerdì per fortuna abbiamo la possibilità di rifarci subito. Grosso? Ha una mentalità da vincente, lavoriamo molto e solo così possiamo raggiungere traguardi importanti. Vogliamo riportare l’Hellas dove merita. Il ruolo di esterno? L’ho ricoperto quasi sempre a Bari l’anno scorso. La rosa ampia? Serve per raggiungere traguardi importanti e per partite così ravvicinate. Non fa mai piacere non giocare, durante la settimana bisogna sempre farsi trovare pronti e dimostrare di dare il massimo – conclude – Ho scelto di tornare a Verona, dopo la mia prima esperienza da professionista, perché è la piazza giusta per fare il salto di qualità”.