“Impossibile fare pronostici. Si ritorna in campo dopo tutto questo tempo, chissà le squadre come risponderanno… Il Verona ha un’ottima classifica, il Cagliari ce l’ha avuta ma non corre rischi per la salvezza. Sono molto curioso, ma che malinconia gli stadi vuoti. Senza tifosi io non ho mai giocato. L’Hellas di quest’anno? Senza spendere molto ha ottenuto tanto. Bravo Juric: ho visto più volte la squadra giocare e mi ha impressionato. Mi piace parecchio Zaccagni, che è romagnolo di Bellaria e che è maturato in modo evidente: dal lato tecnico, della personalità, della determinazione che esprime. Poi mi hanno colpito Amrabat e Kumbulla. Giusto che il calcio riparta? A essere sincero, non sono proprio favorevole, ma il mondo del pallone è fatto di interessi economici e di contratti da rispettare, non si poteva fare altrimenti. Speriamo che si veda del bel gioco. Tutto sommato, il calcio d’estate non è che sia una novità, non le pare? Dato che allo stadio non ci si può andare, mettiamoci in poltrona e godiamoci queste partite” ha dichiarato al Corriere di Verona, Pierluigi Cera, doppio ex di Hellas Verona-Cagliari.