Da anni si è trasferito ad Agrigento ed era tornato a Verona per salutare una coppia di amici. Non va mai allo stadio, non simpatizza e non appartiene ad alcun gruppo di ultras. Ma è l’unico indagato, come si legge su larena.it, per gli insulti razzisti rivolti a Mario Balotelli lo scorso 3 novembre allo stadio Bentegodi. Il soggetto è stato individuato attraverso il video girato da un’amica. Incrociando i fotogrammi, senza sonoro, il soggetto in questione è ritratto con la bocca aperta.