“Antonio semplicemente non voleva stravolgerci la vita, far cambiare tutto a me e ai bimbi. Io sono la prima che lo appoggia in qualsiasi scelta: anche se ci fosse da andare in Cina lo seguirei con i bimbi – ha dichiarato la moglie di Antonio Cassano, Carolina Marcialis a Oggi, in edicola da domani – Mi ambiento ovunque e a Chris e Lionel ho trasmesso i miei valori e questa mia "adattabilità". L’importante è essere uniti: per il resto possiamo andare in capo al mondo. Sono partita di mattina presto da Genova, a intuito, perché conosco mio marito meglio di chiunque altro. Appena ho sentito la sua voce, al telefono, mi sono messa in macchina con i bambini e mi sono sparata 450 chilometri: Anto neppure lo sapeva, che stavamo arrivando”.