“Siamo rammaricati e dispiaciuti per la retrocessione, adesso massimo impegno nelle ultime gare e poi penseremo al futuro. La colpa è di tutti. Contro il Milan è arrivata anche la matematica, la colpa è di tutti, dobbiamo farci un bell’esame di coscienza. Quando arriva una retrocessione e sconfitte così pesanti in un’annata, troppe cose non sono andate bene. Non avrei mai pensato di retrocedere così. Dobbiamo fare tutti il mea culpa. Non riesco a trovare un perché, forse ce ne sono troppi. L’anno prossimo non dobbiamo fare gli stessi errori. Ognuno deve guardarsi dentro di sè e trovare una risposta. L’anno prossimo bisogna ripartire con un’altra testa, con la voglia di volerla la vittoria. Chi resterà dovrà ripartire con la mentalità di tornare su. Bisogna chiedere scusa ai tifosi, a noi stessi, all’allenatore ed al presidente. Come dispiace ai nostri tifosi, spiace anche a noi. Ho ancora un anno di contratto con l’Hellas Verona ma non dipende solo da me”. Antonio Caracciolo