Venerdì scorso si sono affrontate le regine del campionato e vista l’importante posta in palio, gli spettatori hanno potuto apprezzare una partita giocata con intensità e determinazione da entrambe le squadre.

Atletico Verona che parte forte e dopo 3′ si trova in vantaggio con un eurogol di Zanetti ma la mole di gioco espressa dai ragazzi di Mazzoni non porta ad altri gol solo per la bravura del portiere avversario. La mancanza di lucidità sotto porta ed i tre pali presi, permette alla squadra avversaria di pareggiare a cinque minuti dell’intervallo con il primo vero tiro in porta.

Secondo tempo drammatico per i ragazzi gialloneri. Pronti-via e dopo 2′ si registra il grave infortunio di Montagnana (tibia e perone) che toglie energie mentali ai ragazzi che soffrono il ritorno degli avversari che nel giro di 5′ segnano 2 gol. Altro infortunio in casa Atletico (Zambelli rottura del tendine d’Achille, ndr) e mister Mazzoni prova così la carta del portiere di movimento ma subisce invece il quarto gol della Campagnola.

Una partita tesa ed a tratti molto spigolosa dove l’Atletico è costretto a tornare a casa con quattro infortunati (per due di loro stagione finita, ndr) e quattro squalificati dopo il post partita un pò troppo teso.

Complimenti agli avversari, anche se rimane il rammarico di non aver chiuso il primo tempo con le dieci nitide occasioni da gol. All’Atletico non resta che alzare subito la testa con la coppa ed il campionato.

Forza Atletico Verona