“Il Verona è una squadra forte organizzata, il merito è tutto di Juric e della dirigenza che hanno costruito davvero un’ottima formazione. Il gruppo è unito e ha un’autostima importante derivante dall’aver fermato la Lazio in casa, il Bentegodi sarà tutto esaurito pronto a spingere i suoi beniamini verso uno storico successo. La Juventus è la favorita perché in Italia è sempre da considerar tale, per sconfiggerla ci vorrà la partita perfetta da parte dei padroni di casa. Hellas stanco? credo in questo, le motivazioni sono talmente alte che le energie le trovi sempre per affrontare una big come la Juventus. Tra l’altro non c’è un solo giocatore pericoloso nel Verona, tutti gli undici in campo possono sempre creare dei pericoli grazie alla loro intercambiabilità – ha dichiarato a tuttojuve.com il doppio ex di Hellas Verona-Juventus, Fabrizio Cammarata – "La Juve sta bene, secondo me sta recuperando giocatori importanti perché ho letto che Chiellini rientrerà tra poco definitivamente in campo. E questa è una grande notizia. In più c’è Ronaldo che non sembra avere 35 anni, segna gol a grappoli e non ha voglia di fermarsi. A me questo Verona piace tanto, ho trascorso quattro anni lì e un po’ di speranza che persegua un risultato positivo c’è. Però la Juve è la Juve, csperiamo sia un bel match. La Juve di allora sembrava battibile come quella di ora? Noi in quel momento eravamo l’Hellas di adesso, perché eravamo in salute e venivamo da tanti risultati utili consecutivi. La partita di domani è come quella di vent’anni fa, può ricordarla per forma e stato mentale".