Di seguito i criteri e i vincoli che saranno rispettati nella compilazione del calendario della Serie A TIM 2017/2018: 1. Nella costruzione delle sequenze di incontri in casa e in trasferta si tiene conto dei seguenti criteri: a) nelle ultime quattro giornate le gare in casa sono perfettamente alternate a quelle in trasferta; b) non vi possono essere più di due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta per girone; c) nel caso in cui vi siano due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta, una coppia di incontri deve necessariamente essere in casa e l’altra in trasferta; d) è prevista alternanza assoluta degli incontri in casa ed in trasferta per le seguenti coppie di Società: BOLOGNA – SPAL CHIEVOVERONA – HELLAS VERONA GENOA – SAMPDORIA INTER – MILAN JUVENTUS – TORINO LAZIO – ROMA e) in tutti i casi in cui ciò è stato possibile, si è tenuto conto delle situazioni di indisponibilità del campo e/o di concomitanza con altri eventi cittadini di speciale rilevanza (vedi scheda allegata: “segnalazioni delle Società o dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive del Ministero dell’Interno”); f) nelle città che presentano due Società che condividono lo stesso stadio (Genova, Milano, Roma e Verona), l’ordine di esordio in casa è invertito rispetto al Campionato 2016/2017; g) le Società che, nel Campionato di Serie A TIM 2016/2017, hanno disputato fuori casa l’ultima gara giocano in casa l’ultima partita. 2. Nella costruzione degli abbinamenti delle società al fine di determinare i singoli incontri si sono seguiti i seguenti criteri: a) nei turni infrasettimanali non sono possibili incontri tra le Società Inter, Juventus, Milan, Napoli e Roma, né i derby cittadini di Genova, Milano, Roma, Torino e Verona; b) i derby cittadini di Genova, Milano, Roma, Torino e Verona non sono possibili né alla prima né all’ultima giornata e si effettuano in giornate diverse fra loro; c) salvo quanto indicato al punto b) che precede, tutte le Società possono incontrarsi anche alla prima o all’ultima giornata; d) non vi può essere alcun incontro ripetuto (stessa partita alla stessa giornata, con lo stesso ordine casa/trasferta) rispetto al Calendario 2016/2017; e) nella prima giornata non possono incontrarsi tra loro, indipendentemente dall’ordine casa/trasferta, Società che si sono già incontrate nella prima giornata dei Campionati 2015/2016 o 2016/2017; f) nell’ultima giornata non possono incontrarsi tra loro, indipendentemente dall’ordine casa/trasferta, società che si sono già incontrate nell’ultima giornata dei Campionati 2015/2016 o 2016/2017; g) le Società partecipanti alla UEFA Champions League (Juventus, Napoli e Roma) non incontrano le Società partecipanti alla UEFA Europa League (Atalanta, Lazio e Milan) nelle giornate poste tra un turno di UEFA Europa League e un turno successivo di UEFA Champions League (6ª, 9ª, 12ª e 16ª giornata); h) le Società partecipanti ai turni preliminari e/o ai Play-Off della UEFA Champions League (Napoli) e della UEFA Europa League (Milan) non si incontrano tra loro nella 1ª giornata. Fonte: legaseriea.it