“Ho trascorso a Verona due anni bellissimi, per me sabato sarà una partita particolare se riuscirò a recuperare, sto meglio ma ancora non so dire se ce la farò, valuteremo nei prossimi due giorni – ha dichiarato l’ex attaccante dell’Hellas Verona, Daniele Cacia – Ho realizzato a Verona tanti bei gol ma ricordo la doppietta a Castellammare di Stabia come le reti più importanti, in quella gara abbiamo capito che ce l’avevamo fatta dopo un anno sofferto con Livorno e Sassuolo. Pazzini? Ha avuto una carriera superiore alla Serie B, ha deciso di restare per vincere il campionato. Sappiamo tutti il valore di questo giocatore, quando sta bene fa la differenza anche con una gamba sola. Lo conosco bene, abbiamo giocato insieme nella Fiorentina – spiega Cacia – Il DS Fusco? Ci lega un rapporto di amicizia, è una persona schietta, vera, che per comportamenti e modo di lavorare è un’eccezione nel calcio. Siamo sempre in contatto. Che Ascoli troverà il Verona? In cerca di risultati, in un periodo difficile, consapevole che l’avversario è più forte, ma mi auguro che mettendo in campo quel qualcosa in più dal punto di vista caratteriale possa ripetere la gara dello scorso anno col Cagliari”.

Per l’intervista all’ex bomber gialloblù, Hellas Live ringrazia l’Ufficio Stampa dell’Ascoli.