“Il Verona è una società che negli ultimi due anni si è consolidata, ha fatto le scelte giuste, a partire da Juric in panchina. L’allenatore è riuscito a creare un gruppo dove chi gioca fa bene. Conosco bene tanti giocatori, come Favilli, Zaccagni e Dimarco. Con Federico eravamo compagni di squadra all’Ascoli, ha sempre avuto qualità importanti, deve dimostrare continuità. Ancora gli manca qualche step, ma ha tutte le carte in regola per guadagnarsi il ritorno all’Inter e magari avere qualche possibilità in Nazionale, dove ci sono pochi mancini. Il mio futuro? Tra poco sarò patentato da direttore sportivo, vedo un mio futuro da dirigente, mi è sempre piaciuto questo ruolo. Da calciatore non credo nessuno abbia più voglia di scommettere su di me, sono fermo da un anno e il momento generale è molto difficile per tutti, quindi credo di poter considerare chiusa la mia carriera in campo” ha dichiarato a Radio Sportiva, l’ex attaccante dell’Hellas Verona, Daniele Cacia.