“Mi sono trovato subito bene quando sono arrivato a Verona e per fortuna sono riuscito a conquistare la Serie A coi gialloblù. Essere tornato in questo grande club per me é molto importante. Ho rinunciato ad un contratto importante pur di vestire ancora questa maglia. Sono molto felice di essere un giocatore dell’Hellas Verona. Al Manchester City sono stato tre anni, era difficile per me giocare con loro, il livello è molto alto. Ho però imparato tanto e adesso il mio presente e futuro è Verona. È iniziata per me una nuova vita, i tifosi e la città sono fantastici – ha dichiarato Bruno Zuculini – Posso e devo crescere ancora molto, ho voglia di farlo e di dare il massimo. I nuovi arrivati? Cassano e Cerci hanno grande qualità, sono poi arrivati giovani di indiscusso valore e qualcun altro arriverà sicuramente. Il rapporto con Fusco? Quando avevo 10/12 anni ha iniziato a seguirmi in Argentina, gli voglio bene e mi ha aiutato moltissimo. Pecchia? Mi piace molto il ruolo che mi ha ritagliato il mister. Obiettivi oltre la salvezza? Nello spogliatoio c’è un grande gruppo, abbiamo tutto per fare bene. Ma prima di tutto dobbiamo pensare a mantenere la categoria. I tifosi gialloblù? Sono molto simili agli argentini, mi piace molto il loro calore, vogliono sempre il massimo da noi come è giusto e normale che sia. Franco? Continua a lavorare duro tutti i giorni, a novembre dovrebbe essere di nuovo in campo. Lo aspettiamo tutti, ancora più forte di prima. Il gol di Bari? Me l’aveva predetto mio fratello. È stata una grande gioia. Come la notte di Cesena”.