“Niente vacanze. Siamo rimasti qua a lavorare. Noi ci crediamo alla salvezza. Siamo professionisti ma in molti danno qualcosa in più per la maglia e per questa città meravigliosa. Con mio fratello siamo stati i primi ad andare verso i nostri tifosi a Napoli. Sono coraggiosi e vogliono bene al Verona. Non mi pesa saltare la vacanza – ha dichiarato a L’Arena Bruno Zuculini – Non siamo stupidi, sappiamo quali difficoltà abbiamo ma ci sono ancora diciotto partite e la strada è lunga. A Napoli non ho giocato ed ora sto già lavorando con altri ragazzi. Tutti ci credono qui a Peschiera. Siamo uniti. Il capodanno l’ho trascorso a Verona con mio fratello Franco e i nostri genitori Marcelo e Viviana. Sono arrivati dall’Argentina. Abbiamo mangiato carne, senza esagerare. Loro sono felici di saperci insieme, nella stessa squadra. Lo sapevate invece che i miei nonni e parenti erano originari di Bassano del Grappa e di Pordenone. Dove allena Leo Colucci che è stato il mister di mio fratello quando ha giocato con la Primavera del Bologna. La pausa? Solo due-tre giorni di riposo per pulire la testa, poi venerdì in anticipo tutto il gruppo verrà a lavorare a Peschiera. Siamo uniti – racconta Bruno Zuculini – Il rapporto con Buchel? Con Marcel occupiamo meglio lo spazio. Io son destro e lui è sinistro. Siamo in sintonia ma ci sono altri giocatori importanti come Fossati, Zaccagni, Valoti, Verde e quel fenomeno di Fares. Lui va come un treno. Ripeto siamo carichi e aspettiamo il Crotone. Sarà una partita molto importante per noi, avendo pareggiato all’andata in Calabria. Noi abbiamo le carte in regola per risalire. Lo faremo proprio iniziando dal Crotone. Ho letto che Pecchia mi avrebbe risparmiato a Napoli perchè ero diffidato. Vi posso dire che non stavo al cento per cento, quindi meglio lavorare ed essere a posto per la ripresa del campionato. La gara di Napoli? Loro sono di un altro pianeta e lotteranno per lo scudetto fino alla fine. Hanno fatto un gol così, diciamo sono stati bravi e fortunati a far blocco, ma ripeto la prestazione la squadra l’ha fatta. Pensiamo al Crotone”.