“È dura per me che sono a Verona e la mia famiglia in Inghilterra. Mia figlia Stella ha quasi sette mesi e sta iniziando a fare una serie di prime esperienze che mi sto perdendo. Certo, la videochiamata… ma il contatto fisico è un’altra cosa. Ma siamo cittadini del mondo ed è giusto rispettare le regole. Sarebbe bello che, a condizioni sanitarie sistemate, si possa riprendere il campionato perché vorremmo terminare un percorso bellissimo – ha dichiarato a La Gazzetta dello Sport, l’attaccante dell’Hellas Verona, Fabio Borini – Con Juric ci siamo riconosciuti nella stessa fame, nessuno ci ha mai regalato nulla”.