”Il Bentegodi non me l’aspettavo così caldo. È stata una bella sorpresa, e spero che l’entusiasmo non sia sceso durante questo periodo. Anche se quando torneremo a giocare sarà diverso senza i tifosi, e questo per me è un peccato. Dove nasce la mia esultanza? Ai tempi del Chelsea. Era un periodo difficile della mia carriera, per via di problemi contrattuali, e volevo dimostrare con un gesto che nonostante tutto non avrei mai mollato. Ho pensato a quello, e mi è piaciuto, così come ai tifosi, che arrivavano addirittura a riprodurlo. Quando ripartirà il campionato? Difficile dirlo. Non ho mai vissuto l’esperienza di giocare a porte chiuse. Quando sei bambino ti immagini solo di giocare in stadi pieni, dove non riesci e sentire niente. È una cosa difficile, sulla quale bisognerà lavorare" ha dichiarato in diretta Instagram con Gruppo Sinergy, main sponsor dell’Hellas Verona, l’attaccante gialloblù Fabio Borini.