“È bello presentarsi così davanti ai miei nuovi tifosi. Abbiamo raggiunto un risultato difficile, fuori casa ed in questa situazione è molto importante. Nel primo tempo siamo partiti forse timorosi, nella ripresa invece è venuta fuori la personalità, l’umiltà e la voglia di vincere – ha dichiarato Borini a DAZN – Perché l’Hellas? Scelta di coraggio da parte mia quella di venire a Verona. Non volevo più aspettare. L’Hellas è la mia opportunità. Juric? È un uomo molto chiaro e schietto, come piacciono a me. Con lui riesci a dare di più. L’esultanza del pirata? Gioco per far gol, chi c’ho davanti non mi interessa (è nato a Bologna, ndr). Dedico il gol a mia figlia, il N.16 è la sua data di nascita e spero che oggi mi abbia visto