Dopo il segno positivo registrato nello scorso esercizio, ritorna in perdita il bilancio dell’Hellas Verona relativo al periodo della stagione 2014/15.

Nello scorso esercizio fu la cessione del marchio ad evitare il rosso, in quello attuale si evidenzia invece un netto aumento delle spese: dai 54 milioni del 2014 si è passati, nel 2015, a 58 milioni.

Contestualmente alla crescita dei costi, però, non c’è stata una crescita dei ricavi, che anzi sono calati rispetto al 2014, da 53,6 a 51 milioni, diminuzione dovuta soprattutto alla cessione del marchio a Hellas Verona Marketing & Communication S.r.l., che infatti ha fatto registrare nel suo bilancio circa 5.6 milioni di ricavi tra sponsorizzazioni e vendite. Per quanto riguarda il bilancio Helllas, invece, i 7 milioni di plusvalenza per la cessione di Iturbe alla Roma (che ha un debito verso i gialloblù di 12.5 milioni) stabilizzano il totale delle plusvalenze sui 10 milioni come l’anno passato, mentre i diritti tv sono saliti a 24,8 milioni di euro. Gli sponsor della squadra hanno contribuito con 1,2 milioni. Il leggero calo di abbonamenti e biglietti invece ha fatto scendere i ricavi da vendite da 5.3 a 5.1 milioni.

Fonte: calcioefinanza.it