Per il 7º derby del Bentegodi in Serie A non si è registrato il pubblico delle grandi occasioni. Meno di 15mila gli spettatori presenti sabato sera allo stadio. Una delle cose però che ha maggiormente stonato tra i protagonisti in campo era la mancanza, ambo le parti, dei colori della città di Verona, il giallo ed il blu. La società di via Galvani si è presentata infatti col completo biancoceleste, mentre per l’Hellas Verona esordio della divisa nera con inseriti giallo volt.

Una decisione che ha lasciato basiti i più, ma per fortuna come spesso accade, ci hanno pensato i Butei in Curva Sud a ricordare che i colori dell’Hellas Verona sono il giallo ed il blu. Nonostante lo storico settore dei tifosi scaligeri non fosse esaurito, il loro incitamento ed attaccamento alla maglia non è mai venuto meno durante la partita.

Un pareggio tutto sommato giusto, che rimanda per la settima volta in campionato, l’appuntamento con la prima vittoria per l’Hellas Verona. La sosta cade a pennello per la squadra di Mandorlini, allenatore gialloblù che avrà così modo di recuperare alcuni illustri infortunati, Pazzini su tutti, in vista dell’ottava giornata quando al Bentegodi si presenterà l’Udinese.