Giorgio Leoni si è risvegliato dal coma dopo l’incidente di Genova del 10 novembre scorso. E questa è la notizia più bella del 2014. C’è la partita con il Napoli e Leo potrà finalmente vedere la sfida insieme ai suoi famigliari, amici e ai tanti tifosi che l’hanno sostenuto in questi mesi di sofferenza. Noi siamo felici che sia tornato, pronto ad abbracciare ancora la sua squadra del cuore. E con il Napoli vogliamo giocare per lui.

LETTERA APERTA AI TIFOSI GIALLOBLU’

Cari tifosi gialloblù, quando lo vedi Giorgio è un fiume di vita che ti entra dentro. In piedi, ad abbracciare i suoi campioni. Lui, Giorgio Leoni, dopo aver lottato per esserci, dopo quel maledetto giorno di autunno a Genova. Il 10 novembre, oggi, sembra solo un lontano ricordo. Quando lo vedi, accanto a Maietta, a Jorginho e Martinho, è come vivere un sogno. Per lui, per sua moglie Antonella sempre al suo fianco, per il fratello Marco. Ma anche per tutti coloro che gli sono stati accanto. I tifosi gialloblù, gli amici della Samp, i medici dell’Ospedale Galliera e dell’équipe medica del professor Francesco Nicosia (primario anestesia e rianimazione) e i tanti che in questi mesi di dolore hanno voluto esprimere il loro affetto per Giorgio, dimostrandogli solidarietà con ogni messaggio. Oggi, Giorgio, è tornato. Sorride, parla, scherza. C’è perfino chi gli dice di calmarsi, tanta è l’energia che ha in corpo e che vuole mostrare alla vita. Giorgio ride insieme a noi, ha tra le mani la maglia con i colori del cuore (gialloblù). La tiene stretta fra le dita come quando si è aggrappato alla speranza in questi mesi di -riposo forzato-. Domenica vorrebbe già essere allo stadio, insieme ai Butei per sostenere i suoi ragazzi. Vorrebbe gridare -Forza Hellas-. trascinato dalla gioia di vivere che oggi ha con sé. Non sarà possibile, e lui lo sa, perché dovrà curarsi ancora. E riprendersi con calma. Allora, giochiamo noi per Leo. Andiamo in campo per lui, accompagnati da tutti i nostri tifosi. Giochiamo questa sfida per dare una gioia al nostro Leo, che ha combattuto per la vita negli ultimi due mesi.

GIOCHIAMO PER LEO TUTTI INSIEME!

Bentornato Giorgio, ti aspettiamo allo stadio! Ora c’è il Napoli e noi tifiamo per te e per un’altra grande vittoria in campo!

fonte: hellasverona.it