“Quando si perde penso che la cosa più bella sia tornare in campo al più presto. Siamo pronti a una partita molto importante e alla nostra portata, vogliamo fare una grande gara. Lapadula? Sta bene. Abbiamo partite ravvicinate, purtroppo i nostri avversari hanno sempre un giorno in più. Valutiamo. Gaich sta crescendo, Moncini lo conosciamo quindi le alternative ci sono. Schiattarella? Sta molto meglio. Valuteremo domani mattina, se sta al 100% giocherà senza problemi. Letizia? Può giocare terzino sinistro. L’espulsione di Barba e un problemino fisico di Foulon ci costringeranno a farlo partire dal primo minuto. Non era nelle previsioni perché è reduce dall’infortunio. Insigne? Deciderò domani. Per me è un titolare. Viola? Ci vuole molta pazienza perché bisogna dargli il tempo di recuperare da una partita all’altra. Prenderò domani le decisioni. Noi giochiamo con tre punte e non penso che dobbiamo cambiare un sistema che ci ha dato grandi soddisfazioni lo scorso anno e che ci permette adesso di mantenere un vantaggio di sette punti sulla zona retrocessione. Spesso si passa da un eccesso all’altro dopo una sconfitta. Solo un pazzo potrebbe cambiare un sistema che ci ha fatto fare qualcosa di fantastico. Il 3-5-2 può essere utilizzato a partita in corso per darci maggiore solidità. Improta? Domani sarà a disposizione e potrà darci una grande mano. Il Verona di Juric? Dobbiamo cercare di ripetere la partita d’andata. L’Hellas sta facendo bene, con un allenatore molto bravo. Al Bentegodi abbiamo dimostrato di potercela giocare e siamo stati puniti dagli episodi. Cercheremo di fare una grande partita perché in serie A per vincere occorrono delle ottime prestazioni. I ragazzi mi lasciano tranquillo e sono certo che domani faremo una grande gara” ha dichiarato a Otto Channel, l’allenatore del Benevento, Filippo Inzaghi.