Due pesi e due misure. Non solo sul campo a quanto pare. Sulla direzione di gara di ieri sera contro il Milan è meglio stendere subito un velo pietoso. Inutile soffermarsi su un arbitraggio che ha lasciato basiti i più, rossoneri a parte ovviamente. La cosa che più stona però è che oggi sui giornali si parli di episodi di razzismo allo stadio Bentegodi. I quasi 25mila spettatori, di cui 2800 milanisti, si sono scambiati i soliti affettuosi cori di stima reciproca e come spesso accade, alcuni giocatori sono stati “presi di mira” peraltro saltuariamente. Semplici sfottò, null’altro. Altroché razzismo. Semmai c’è da chiedersi come hanno fatto i tifosi del Milan ad entrare con bombe carta e torce allo stadio… Ma anche in questo caso la risposta è già bella che scritta.