Fallimento sempre più vicino per il Bari, che ha visto respingersi dal CONI il ricorso presentato il 23 luglio in merito all’esclusione dal campionato cadetto. “Quanto al ricorso presentato il 23 luglio 2018, dalla società F.C. Bari 1908 S.p.A. contro la Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) avverso il provvedimento del Commissario Straordinario FIGC, pubblicato sul C.U. n. 22 del 20 luglio 2018, con il quale lo stesso Commissario – tenuto conto dell’inosservanza di numerosi adempimenti, riscontrata dalla Co.Vi.Soc. e contestata, a carico dell’odierna ricorrente, con la comunicazione del 12 luglio 2018, e constatato che, avverso tale decisione negativa, la società ricorrente non ha presentato ricorso nel termine di decadenza all’uopo fissato dal C.U. n. 49 del 24 maggio 2018 – ha deliberato di prendere atto della intervenuta non concessione alla società F.C. Bari 1908 S.p.A. della Licenza Nazionale 2018/2019 e della conseguente non ammissione della stessa al Campionato Serie B 2018/2019, HA RESPINTO l’istanza cautelare invocata”. Il sindaco Antonio Decaro nel frattempo ha reso noto l’elenco ufficiale di coloro che hanno presentato la manifestazione d’interesse per la prima squadra cittadina, il Bari: SSC Bari (Aurelio De Laurentiis), ASD Bari Calcio (Vito Luigi Blasi), Paolo Di Nunno, Enrico Preziosi, AS Bari Calcio Academy (Francesca Ferri), ASD Bari 1908 (Nicola Canonico), Sportman SRL (Alessio Sundas), AS Bari 1908 (Fulvio Monachesi), SS Bari 1908 (Gianvito Giannelli), SS La Bari 1908 (Claudio Lotito), Consortium Giarum.