“Sono a dir poco perplesso. Non so che cos’abbia provocato un ritardo del genere, ma resto basito. Tante persone si sono messe in movimento per andare a seguire la propria squadra, hanno speso soldi e tempo. Poi, per chissà quale ragione, sono costrette a vedere soltanto metà della partita per poi tornare a casa. Trovo che sia un fatto incomprensibile – ha dichiarato l’ex portiere del Napoli, Claudio Bandoni, al Corriere di Verona, protagonista della Pedalata dell’amicizia – Mi pare ingiusto che gente appassionata, al seguito dei colori che ama, venga penalizzata. Ovviamente non si può neanche pensare che sia qualcosa di inevitabile, sarebbe un fatto demoralizzante. A non cambiare è la sostanza delle cose: che i tifosi hanno subito un danno. Tanto si fa per cercare di alleggerire determinate tensioni, dopo succedono episodi spiacevoli come questo e ci si arrabbia, com’è naturale che sia per chi ci ha messo del denaro, senza voler sottolineare che non si è potuto dare alla squadra il pieno supporto. La partita del Verona? L’Hellas ha giocato molto bene, avrebbe potuto avere miglior fortuna, Meret ha fatto delle parate eccezionali. Però è un bel Verona, si può guardare avanti con la giusta fiducia”. Foto SSC Napoli