“Avevo altre opportunità, quando si è fatto vivo Cellino ne ho parlato con mia mamma, lei era felice al punto che ha pianto, Brescia è la mia città, e così ho deciso. Un anno, poi si vedrà. È giusto confrontarsi. Il presidente è unico, sa come convincerti. Si era mosso anche il Verona, Setti aveva telefonato a Cellino per chiedere se fosse realmente interessato. Gli ha risposto no, tre giorni dopo avevo firmato. Ad ogni modo non sarei potuto andare a Verona, sono bresciano" ha dichiarato Mario Balotelli al Corriere dello Sport