Come si fa a mettere in discussione un allenatore che ha vinto 3-0 contro il Milan? Pare essere questo il pensiero della società di via Francia. Poco conta la penultima posizione in classifica, i miseri 13 punti collezionati e le 11 sconfitte in 18 giornate. Quando mancano solo 90’ al giro di boa. Ultima d’andata contro la Juventus, in programma sabato 30 dicembre alle ore 20.45 al Bentegodi. La prestazione imbarazzante alla Dacia Arena, il secondo peggior passivo di questo campionato, ha annullato quanto di buono i gialloblù avevano mostrato nelle ultime gare. Contro l’Udinese, si è sbagliato tutto. Una squadra mai in partita, zero tiri in porta, 0, un 4-0 finale che non è del tutto veritiero considerata anche la traversa colpita nel finale dalla squadra di Oddo ed alcune conclusioni dei friulani che hanno impensierito e non poco l’estremo difensore scaligero. La vittoria col Milan purtroppo ha solo illuso, la conferma che si aspettava oggi a Udine non è arrivata e si è tornati così alla triste realtà. Un futuro che pare sempre più scritto. Con la speranza ovviamente che l’amato Hellas riesca a risollevarsi. Lo meriterebbero i fantastici tifosi gialloblù e la città di Verona.