Solidarietà e vicinanza a Stefano Pioli. La esprime l’Associazione italiana allenatori calcio dopo aver letto il comunicato diffuso l’8 aprile 2019 dalla proprietà e dalla società viola che ha spinto il tecnico emiliano a dimettersi vedendosi mettere in discussione le proprie capacità professionali e soprattutto umane. ”Nessuno pone in discussione la libertà di ogni club di prefissarsi obiettivi e trarre valutazione – prosegue la nota dell’Aiac – tuttavia il richiamo a concetti quali serietà e competenza deve necessariamente essere operato con estrema cautela ancor laddove si pretenda, in poche righe, di mettere in dubbio l’impegno di coloro che lavorano per il club e di conseguenza la loro professionalità”. L’Associazione si unisce ai numerosi attestati di stima nei confronti ”di un tecnico dalla carriera esemplare, che rappresenta un modello di lealtà e competenza nell’ambiente calcistico italiano”. Fonte: ANSA