Lazio ha vinto sei delle ultime sette partite contro l’Hellas Verona in Serie A TIM (1N), tanti successi quanti quelli ottenuti nelle precedenti 16 sfide per i biancocelesti (6N, 4P).

La Lazio ha ottenuto 23 punti su 27 disponibili in casa contro l’Hellas Verona nell’era dei tre punti a vittoria; nel periodo i biancocelesti hanno segnato 30 reti – la media gol (3.3) è la migliore per i capitolini contro squadre affrontate almeno tre volte in casa dal 1994/95.

La Lazio ha subito 17 gol nelle prime 10 partite di questo campionato: peggior risultato dal 1992/93 per i biancocelesti a questo punto della stagione (18 reti incassate in quel caso).

La Lazio ha vinto solo una delle cinque partite casalinghe di questo campionato (2N, 2P), peggior risultato dal 2009/10 quando perse la sesta.

L’Hellas Verona ha subito otto gol nelle prime 10 partite di questo campionato, esattamente come nella scorsa stagione: i gialloblù hanno fatto meglio in Serie A TIM solamente nella stagione dello Scudetto 1984/85, quando incassarono quattro reti nelle prime 10 giornate.

L’Hellas Verona ha vinto l’ultima trasferta di Serie A TIM, contro l’Atalanta, dopo una serie di nove pareggi e cinque sconfitte: i gialloblù non ottengono due successi esterni consecutivi dal 2014 nel massimo campionato.

Da una parte l’Hellas Verona è una delle uniche due squadre a non aver ancora guadagnato punti da posizione di svantaggio in questo campionato, dall’altra la Lazio non ne ha ancora persi una volta sopra nel punteggio.

La Lazio è la squadra che ha segnato più gol nei minuti di recupero in questo campionato (tre), mentre l’Hellas Verona non ha ancora realizzato una rete dopo il 90° minuto di gioco.

L’attaccante della Lazio Ciro Immobile ha segnato nelle ultime cinque partite di campionato – la sua ultima tripletta in Serie A TIM è arrivata a luglio proprio contro l’Hellas Verona, durante una serie di sei gare di fila con almeno una rete.

Mattia Zaccagni ha segnato due gol nelle ultime due presenze di Serie A TIM: tante reti quante nelle precedenti 51 – l’unico centrocampista del Verona, nell’era dei tre punti a vittoria, ad andare a segno senza calci di rigore per tre presenze di fila è stato Domenico Morfeo nel 2000. Fonte: legaseriea.ti