“Ciò che conta adesso è guardare avanti e tornare a vincere. La partita di domani è importantissima e ci dà la possibilità di prendere 3 punti per rilanciare il nostro cammino. Sicuramente ci brucia la sconfitta contro il Cagliari, anche perchè non l’abbiamo meritata. Ma onestamente non ho visto questo calo di prestazioni come sento dire all’esterno – ha dichiarato l’allenatore del Napoli, Carlo Ancelotti, come riporta sscnapoli.it – Io mi aspetto di vedere una grande prestazione domani. Non ho mai avuto dubbi sulla qualità della mia rosa. Può darsi ci sia mancata personalità qualche volta, ma sono aspetti che vanno migliorati tutti insieme da squadra. Non si può cambiare l’atteggiamento del singolo, ma si può cambiare e accrescere la mentalità di squadra. Ci saranno cambi domani contro il Verona? La formazione non la dico, ma ciò che conta è tornare a fare i 3 punti. Devo valutare le condizioni di chi ha giocato in Nazionale, tenendo presente che chi è rimasto qui si è allenato benissimo. Potrebbe esserci Milik dall’inizio? Sinora Arek è uno dei pochi che non è entrato nelle rotazioni perchè è stato infortunato ad inizio stagione. Sento dire che io non l’ho impiegato abbastanza, ma non è certo una mia colpa. Ora sta bene e penso possa dare il suo contributo da qui in avanti. Se sento un po’ di freddezza nel pubblico al San Paolo? No, io guardo ai fatti e alla spinta che i nostri tifosi ci hanno dato nel finale contro il Brescia. Credo che domani ci sarà lo stesso calore. Come sto preparando la partita di domani e cosa dirò alla squadra? Certamente siamo tutti consapevoli che dobbiamo vincere. Non è sicuramente una questione di vita o di morte, ma ci giochiamo tanto domani e so che la squadra risponderà in pieno”.