“Essere a favore o contro è una discussione che lascia il tempo che trova. Oggi mancano alcuni elementi per esprimersi; sappiamo che il rischio zero è lontano, ovviamente noi speriamo arrivi il prima possibile. I calciatori hanno voglia di tornare a giocare, in tanti già oggi sono andati ad allenarsi nei rispettivi centri sportivi. Col passare delle settimane, aumenta la responsabilità di scegliere di partire nel momento giusto. L’attenzione massima va alla salute nelle regioni più colpite, ma anche al non avere i privilegi sull’accesso ai tamponi da parte delle società di calcio. Tempi di ripresa? Il protocollo è stato pensato per gli allenamenti e non per le partite ufficiali. Il tema di incrociare due gruppi è un grande interrogativo a cui nessuno oggi può dare una risposta, e questo genera ancora più ansia. Noi lavoriamo per il ritorno agli allenamenti di gruppo per il 18 maggio, questa è l’unica data che abbiamo", le parole del presidente dell’AIC, Damiano Tommasi, ospite in diretta su Instagram di Pierluigi Pardo.