Secondo quanto riporta “La Gazzetta dello Sport”, il sindaco di Avellino Paolo Foti esprime solidarietà dopo l’accaduto. “Un episodio vergognoso e inqualificabile per il quale chiedo scusa, a nome della città, al presidente del Verona Maurizio Setti, a Luca Toni e al d.g. Maurizio Barresi. L’episodio che ha visto protagonisti teppisti e delinquenti che con lo sport hanno nulla a che vedere, sporca la città e il tifo avellinese, che si è sempre distinto per correttezza e civiltà. Se quanto riferito da Toni dovesse risultare provato sarebbe molto grave ma già ieri sera il colonnello Arvonio mi preannunciava una diversa ricostruzione dei fatti e della tempistica di come sono accaduti, che non farebbero ascrivere responsabilità da parte dei vigili urbani in servizio nella zona dove si è verificata l’aggressione”.