“Con Fabio avevamo stabilito che la scelta dovesse essere ponderata e basata essenzialmente sul lato tecnico. La sua intelligenza tattica lo ha portato a giocare in diversi ruoli per il Milan in questi due anni ma Fabio rimane sostanzialmente un attaccante; di conseguenza la scelta sarebbe andata a cadere sul club che gli desse le maggiori garanzie tecniche – ha dichiarato a ilmilanista.it l’agente di Fabio Borini, Roberto De Fanti – C’erano tante squadre che lo volevano e la scelta di Verona nasce proprio per il bel gioco espresso di Juric questa stagione. Il mister è stato fondamentale in questa scelta. La serenità dell’ambiente e la bellezza della città hanno il resto”.