Dal ritiro di Yerevan dell’Italia Under 21, sono arrivate le parole di Claud Adjapong, che giovedì sera a Dublino è subentrato a Marchizza disputando una buona gara: “Sono entrato a freddo senza scaldarmi perché sfortunatamente Riccardo si è fatto male E’ stata una partita complicata, non siamo contenti del pareggio, ma tutto sommato per come si era messo il match un punto può andare bene. Sapevamo che l’Irlanda era una squadra tosta, che lavora insieme già da tempo, mentre noi siamo all’inizio. Abbiamo incontrato delle difficoltà, ma è normale perché giochiamo insieme da poco. Abbiamo analizzato gli errori e sappiamo dove possiamo migliorare, sicuramente lunedì cercheremo di mettere in pratica quello che abbiamo provato". Passato in estate dal Sassuolo al Verona, il difensore spera che la vetrina dell’Under 21 possa permettergli di aumentare il minutaggio con la squadra di club: “L’Under 21 in questo senso mi può aiutare per mettermi in mostra, devo dare il meglio di me qui per ritagliarmi il mio spazio con il Verona. Qui in nazionale stiamo creando un bel gruppo, stiamo iniziando a conoscerci, a capire anche caratterialmente come siamo: sono sicuro che i risultati arriveranno". Lunedì ci sarà l’occasione di accorciare le distanze in classifica rispetto alla capolista Irlanda, prima a quota 10 punti, ma con due gare in più degli Azzurrini: "Sappiamo che l’Irlanda è lì davanti, anche se ha giocato più partite di noi. Portare a casa i tre punti ci consentirebbe di arrivare a 7 e sarebbe molto importante. Rispetto al biennio scorso, in cui eravamo già qualificati per la fase finale dell’Europeo, quest’anno sappiamo che ogni partita è fondamentale e dobbiamo dare il tutto per tutto in ogni match". Fonte: figc.it, foto: Instagram