Non solo l’impresa di Osvaldo Bagnoli e i suoi ragazzi nel 1984/85. L’Hellas Verona è stato per altre due volte Campione d’Italia: nel campionato Primavera, nel 1966/67 e nel 1967/68. Due grandi risultati sportivi, un traguardo che merita di essere ricordato e del quale proprio nel 2017 cade il cinquantesimo anniversario, che l’Hellas Verona ha deciso di celebrare ringraziando gli autori di quel capolavoro, arrivato battendo in finale il Palermo per 2-1. In occasione della gara contro la Sampdoria di domani, mercoledì 20 settembre, tanti di quei calciatori, oltre all’allenatore dell’epoca Luigi Caceffo saranno protagonisti di un giro di campo prima del fischio d’inizio, per salutare quello stadio, il Bentegodi, dove negli anni ’60 hanno scritto un pezzo di storia gialloblù. Occasione perfetta, perché le semifinali Scudetto disputate e vinte dall’Hellas si giocarono proprio contro i blucerchiati, avversario di giornata. Di quella squadra fecero parte anche Giancarlo Fusaro e Mario Giacomi, che non sono più con noi ma che hanno lasciato un ricordo indelebile nei loro compagni di avventura. La semifinale Scudetto Primavera 1966/67 contro la Sampdoria. Si ringraziano l’ASD Ex Calciatori Hellas Verona ed hellastory.net. Fonte: hellasverona.it