Al 12’ della ripresa, l’Hellas Verona cala il tris ancora dagli undici metri (rigore procurato da Matos, ndr) e trasformato da Pazzini che sigla così la sua doppietta personale