Secondo atto degli spareggi salvezza, l’Hellas parte dall’1-0 della gara d’andata firmata Daniele Morante. Pellegrini ritrova Stamilla che ha scontato la squalifica, conferma Di Bari sulla fascia sinistra e Politti dalla parte opposta della linea difensiva. Rossi, che seguirà il match dalla tribuna, punta su Nossa per sostituire Candrina. Al 4’ ammonito Imburgia per simulazione, il terzino sinistro va giù nei pressi dell’area di rigore, Gallione non ravvede alcuna scorrettezza di Stamilla e punisce il lombardo. Punizione dalla trequarti di Zeytulaev al 6’, Sibilano in tuffo non riesce a trovare il tap-in sottoporta. Rafael clamorosamente vicino al gol un minuto dopo: il rinvio dell’estremo difensore brasiliano è deviato in corner da Anania, tradito da un rimbalzo. Traversone pericoloso di Cigardi al 19’, Gasparello non ci arriva per un soffio e Rafael blocca. Trezzi mette al centro per l’accorrent Negrini al 23’, Politti chiude in angolo. Ardemagni rileva Gasparello al 25’, l’ex attaccante del Cologna Veneta è costretto ad abbandonare il campo per infortunio. Ammoniti anche Trezzi al 27’ per simulazione e Castellazzi per proteste. Alla mezzora Politti rischia l’autorete su angolo di Trezzi, la sfera termina alta di poco dopo il colpo di testa del difensore friulano. Cartellino giallo per Zeytulaev al 35’, Gallione punisce la simulazione dell’uzbeko. Discesa vincente di Negrini un minuto dopo, l’esterno lombardo taglia la difesa scaligera e di sinistro conclude alle spalle di Rafael. Cissè vicino al pareggio due minuti dopo l’inizio della ripresa: passaggio filtrante perfetto di Zeytulaev, la punta africana temporeggia troppo e si vede chiuso da un difensore. Ammonito Bellavista al 53’ per un fallo nei pressi della metà campo gialloblù. Sibilano di testa impatta alto al 58’, su servizio di Zeytulaev da calcio d’angolo. Morante prende il posto di Stamilla al 61’, primo cambio per Davide Pellegrini. Ammonito Negrini al 65’, l’autore del temporaneo vantaggio lombardo si stacca in anticipo dalla barriera e viene punito dal direttore di gara. Stessa sorte per Nossa, che stende Morante a centrocampo. Garzon lascia il posto a Minetti quando il cronometro segna il minuto 68. Trezzi viene sostituito dal centravanti classe ’88 Rosso al 72’. Altinier prende il posto di Cissè al 76’, ultimo cambio per il tecnico scaligero. Marino rileva Cigardi all’87’, sostituzioni esaurite anche per Degiorgi. Allo scadere succede l’incredibile: rinvio di Rafael spizzato da un difensore, discesa di Zeytulaev che trova la botta vincente, pareggio Hellas. Dopo sei minuti di recupero è finita, SALVEZZA! Il tabellino PRO PATRIA GALLARATESE G.B. – HELLAS VERONA F.C. 1-1 (1-0) Reti: 36’ Negrini, 90’ Zeytulaev PRO PATRIA GALLARATESE G.B. Anania; Nossa, Citterio, Giani, Imburgia; Cigardi (87’ Marino), Pessotto, Castellazzi; Trezzi (72’ Rosso), Gasparello (25’ Ardemagni), Negrini. (Capelletti, Martini, Ceriani, Schiavano). All. Degiorgi HELLAS VERONA F.C. Rafael; Politti, Sibilano, Orfei, Di Bari; Garzon (68’ Minetti), Bellavista, Corrent; Stamilla (61’ Morante), Zeytulaev; Cissè (76’ Altinier). (Franzese, Faggionato, Comazzi, Piocelle). All. Pellegrini Arbitro: Gallione di Alessandria Assistenti: Toti, Schenone Quarto ufficiale: Massa Ammoniti: Imburgia, Trezzi, Castellazzi, Zeytulaev, Bellavista, Negrini, Nossa Espulsi: – Recupero: 3’ – 6’ Fonte: hellasverona.it