Stadio Bentegodi, più di 38mila spettatori domenica sera assistono alla prima stracittadina nel massimo campionato italiano tra l’Hellas Verona di Alberto Malesani ed il Chievo di Gigi Delneri.

Verona è la capitale del calcio italiano.

Undicesima giornata del campionato di Serie A. Alla fine la squadra della città ebbe la meglio contro quella del quartiere… ma che fatica!!! Derby combattutissimo con la formazione della diga che passò in vantaggio al 33’ con Eriberto (Luciano), per poi raddoppiare con Corini dopo 4’ su rigore. Sembrava finita per il Verona, ma la truppa di Malesani tirò fuori tutto il suo orgoglio e la voglia di rivalsa. Oddo accorciò le distanze al 40’ su calcio di rigore e fu grazie a quel gol che partì l’assalto nella ripresa. Al 70’ il pareggio venne siglato da Lanna su autogol e dopo 3’, ci fu il sorpasso firmato Camoranesi. I tifosi dell’Hellas impazzirono di gioia, insieme a Malesani che festeggiò sotto la Curva Sud. Una delle emozioni più grandi per i fedelissimi dell’Hellas Verona.

Hellas Verona-Chievo 3-2 (1-2)

Marcatori: 33′ Eriberto, 37′ rig. Corini, 40′ rig. Oddo, 70′ aut. Lanna, 72′ Camoranesi.

HELLAS VERONA: Ferron, Gonnella (65’ Salvetti), Zanchi, P. Cannavaro, Oddo, Italiano, L. Colucci, Seric, Camoranesi (86’ Dossena), Frick (77’ Gilardino), Mutu. All: Malesani.

CHIEVO: Lupatelli, Lanna, Legrottaglie, D’Anna, Foglio, Manfredini (81’ Beghetto), Corini, Perrotta, Eriberto (66’ Mayele), Corradi (73’ Cossato M.), Marazzina. All: Delneri.