La vittoria nel derby ed il pareggio in extremis di Firenze sono stati solo un abbaglio per chi credeva ancora nelle possibilità di salvezza dell’Hellas Verona. Il successo nella stracittadina di Verona, il secondo peraltro in un intero campionato, aveva alimentato qualche speranza in più di mantenere la categoria, ma le partite ciccate clamorosamente contro Udinese, Sampdoria e Carpi hanno condannato giustamente l’Hellas Verona di Delneri anzitempo alla retrocessione. Solo la matematica non ha ancora giustiziato Toni e compagni ma purtroppo oramai è solo questione di tempo.