Ad un passo dalla storia. Piazza Bra è gremita di gente e l’Hellas Verona di Andrea Mandorlini, alla 41ª giornata del campionato cadetto, è di scena allo stadio Romeo Menti di Castellammare di Stabia. I gialloblù devono vincere per centrare l’obiettivo promozione e grazie al 3-0 finale, l’Hellas torna a Verona con l’intera posta in palio, grazie alla doppietta di Daniele Cacia che entra di diritto nella storia del club gialloblù (24 reti, ndr) ed il gol di Martinho. Una settimana dopo al Bentegodi, il pareggio a reti inviolate contro l’Empoli di Sarri sancisce la festa promozione. Dopo 11 anni tra Serie C, Lega Pro e Serie B, l’Hellas Verona torna in A. JUVE STABIA – HELLAS VERONA 0-3. MARCATORI: Cacia (HV) al 4′, Cacia (HV) al 52′, Martinho (HV) al 65′ JUVE STABIA (4-3-3): 1 Nocchi; 25 Baldanzeddu, 23 Figliomeni, 6 Scognamiglio, 19 Di Cuonzo; 4 Agyei, 10 Caserta, 2 Martinelli (dal 54′ 14 Gorzegno); 7 Verdi (dal 61′ 17 Sucio), 9 Bruno, 27 Acosty (dal 46′ 16 Improta). A disposizione: 22 Seculin, 5 Doninelli, 20 Cellini, 21 Jidayi. All.: Piero Braglia. HELLAS VERONA (4-3-3): 1 Rafael; 29 Cacciatore, 18 Moras, 20 Maietta, 30 Agostini; 4 Laner, 19 Jorginho, 10 Hallfreddson (dal 80′ 16 Nielsen); 21 Gomez Taleb, 8 Cacia (dal 58′ 9 Ferrari), 13 Sgrigna (dal 58′ 6 Martinho). A disposizione: 33 Berardi, 5 Ceccarelli, 23 Cocco, 25 Crespo. All.: Andrea Mandorlini. ARBITRO: Ostinelli di Como. AMMONITI: Di Cuonzo, Agyei, Laner, Fogliomeni, Caserta.